[Inglese] Il futuro con be about to e be to

Il present simple in inglese è il tempo verbale che traduce il nostro presente indicativo. Talvolta, però, possiamo usarlo per parlare di eventi futuri, specialmente con la costruzione be about to.

Come? Scoprilo in questa lezione!

Iniziamo!


Be about to in inglese al presente

La costruzione be about to + verbo traduce in inglese il nostro stare per fare qualcosa.

Be about to si usa per introdurre eventi certi che accadranno in un futuro imminente.

Si forma semplicemente coniugando to be al present simple. Al verbo principale non dovrai aggiungere il to dell’infinito, perché già presente nella costruzione.

I’m about to go out.
Sto per uscire.

We’re about to have lunch.
Stiamo per pranzare.

The concert is about to start.
Il concerto sta per iniziare.

be about to - the concert is about to start

Proprio perché be about to introduce azioni che stanno per accadere a momenti, non è raro trovare l’avverbio just (appena) nella costruzione be just about to, che in italiano possiamo tradurre con stare giusto per o stare proprio per.

I’m just about to shower.
Sto giusto per fare una doccia.

This flower is just about to bloom.
Questo fiore sta giusto per schiudersi.

The meeting is just about to start.
La riunione sta giusto per iniziare.

Aiuta Lingookies con un 👍!


Be about to con altri tempi verbali

Proprio come accade per il nostro “stare per”, nulla impedisce di coniugare la forma be about to al past simple, se occorre parlare di eventi passati che stavano per accadere o sarebbero accaduti a breve.

I was about to go out when the phone rang.
Stavo per uscire quando è squillato il telefono.

I was just about to call you.
Stavo giusto per chiamarti.

We were just about to take a break.
Stavamo giusto per fare una pausa.

Elisa was about to go to bed when someone knocked on the door.
Elisa stava per andare a letto quando qualcuno bussò alla porta.

be about to - someone knocked on the door

Differenza tra be about to e be going to

Non devi confondere be about to con il futuro con going to, reso nella forma be going to. Sono entrambi dei tipi di futuro, ma significano cose molto diverse.

Il futuro con be about to, come hai appena visto, descrive un’azione imminente, che accadrà fra pochi istanti.

I’m about to try again.
Sto per provare di nuovo.
(Quindi non mi distrarre, grazie.)

I’m just about to clean up my room.
Sto giusto per pulire la mia stanza.
(Se ti serve qualcosa, mi trovi lì.)

Be going to, invece, introduce solo un’azione pianificata e che verrà eseguita, ma non necessariamente a breve. Descrive solo l’intenzione di fare qualcosa.

I’m going to try again.
Proverò di nuovo.
(Quando ne avrò voglia, magari.)

I’m going to clean up my room.
Pulirò la mia stanza.
(Oggi pomeriggio, domani, fra un mese…)

Se tua madre è infuriata per le condizioni in cui versa camera tua, un imminente “I was just about to clean my room” placherà le sue ire molto più di un incerto “I’m going to clean up“, perché sottintende che tu ti metta al lavoro immediatamente!

be about to - just about to clean up

Be about to nelle risposte brevi

Riprendiamo lo scenario infernale che ti ho dipinto alla fine dello scorso paragrafo: tua madre è così arrabbiata da ruggire (to roar):

Haven’t you cleaned up your room yet?
Non hai ancora pulito la tua camera?
(*Voce che sale di un’ottava*)

Al che tu dovrai correre ai ripari. Presto, pensa!

I was just about to clean my room!
Stavo giusto per pulire la mia camera!

Bene, ma anziché ripetere a pappagallo il verbo puoi fare di meglio con una risposta breve che va ancora più dritta al punto:

I was just about to!
Stavo giusto per (farlo)!

Nel tono più convincente possibile, se sei un bravo attore. Pericolo scampato! 😉


Il futuro con be to

Esiste poi un altro tipo di futuro, che è quello con be to.

Fa parte del linguaggio formale. Lo troverai spesso nei comizi politici e nei discorsi ufficiali di qualche autorità che è previsto che tenga un discorso davanti a un pubblico, ad esempio.

Si usa quindi per introdurre degli eventi futuri che avranno luogo perché previsti così da qualche programma o convenzione sociale. In questo senso, il suo significato è simile al futuro con going to.

The Prime Minister is to make a statement tomorrow.
Domani il Primo Ministro farà una dichiarazione.

be to - to make a statement

Sempre in contesti un po’ formali, be to viene anche usato per descrivere un’incombenza che viene da un progetto che abbiamo predisposto o per dare ordini a qualcuno, specialmente per quanto riguarda delle regole imposte.

Thomas and Jane are to be married in August.
Thomas e Jane si sposeranno ad Agosto.
(Progetto pianificato)

You are to do your homework before dinner.
Devi fare i compiti prima di cena.
(Ordine, regola)

You are to return home before ten.
Devi tornare a casa prima delle dieci.
(Ordine, regola)

Il futuro con be to viene usato, infine, anche per chiedere consigli su cosa fare.

What am I to tell him?
Che cosa gli posso/devo dire?

And now what are we to do?
E ora che cosa facciamo?

E con il futuro con be about to e be to è tutto!


E ora?

Ora che abbiamo visto come funziona il futuro con be about to in inglese, continua a imparare l’inglese online con queste risorse gratuite:

Cerchi una fantastica risorsa per approfondire la grammatica dell’inglese con spiegazioni concise e tanti esercizi supplementari? Ti consiglio caldamente il volume nel riquadro sottostante.

Titolo: English grammar in use. Supplementary exercises with answers
Lingua: Inglese
Editore: Cambridge University Press
Pagine: 143

Questo libro contiene 200 esercizi vari per lo studente di lingua inglese. Si accompagna al manuale di grammatica English Grammar in Use. Book with answers edito dalla stessa casa editrice.

Se ti è piaciuta questa lezione su be about to in inglese, considera di condividerla coi tuoi amici che stanno studiando l’inglese!

Lascia un commento